×

Suono

Le fisarmoniche di Castelfidardo e dintorni: ieri come oggi

Aziende

EKO ALGAM

PIGINI FISARMONICHE

Periodo di disponibilità:

4 giorni / 3 notti

Quota di Partecipazione a persona a partire da:

€ 510

Note aggiuntive prezzo

Quota di partecipazione da intendersi per persona (da 4 a 9 partecipanti) Riduzione da 10 a 15 partecipanti: € 40,00 Supplemento da 2 a 3 partecipanti: € 140.00 Oltre 16 partecipanti: su richiesta Supplemento singola e riduzione terzo letto: su richiesta. Quote valide fino al 31/12/2020

Trova il tuo viaggio

Programma del viaggio (a richiesta personalizzabile)

1° Giorno

Castelfidardo - Jesi

Arrivo dei partecipanti in tarda mattinata a Castelfidardo. Pranzo presso ristorante. Visita del Museo della Fisarmonica, dedicato allo strumento musicale che ha avuto nella città di Castelfidardo il maggior centro di produzione per oltre un secolo: la fisarmonica. Tre sono i modelli più popolari: la diatonica, la cromatica e la fisarmonica a piano. La collezione del museo è composta da circa 350 esemplari tutti diversi tra loro, molti dei quali "pezzi unici" provenienti da ventidue paesi diversi. Visita alla PIGINI FISARMONICHE che da più di 70 anni costruisce fisarmoniche e cerca di raggiungere l’assoluta perfezione nella linea estetica, nella purezza della voce, nell’accurata scelta dei legni, nella precisa lavorazione delle meccaniche, nel perfetto equilibrio tra leggerezza e sonorità. Al termine trasferimento in hotel, nei pressi di Jesi, cena e pernottamento.

2° Giorno

Jesi - Montelupone - Jesi

Prima colazione in hotel e incontro a Jesi con la guida. Visita guidata dei teatri Pergolesi e Spontini. Il primo, centro della vita culturale jesina è qualificato dal 1968 come uno dei 29 Teatri di Tradizione fortemente radicati nel territorio e qualificato a livello nazionale per una produzione lirica di grande prestigio e qualità artistica. Sotto il portico del Palazzo Comunale, costruito nel 1934, si trova l’ingresso al Teatro Comunale G. Spontini all’interno del quale si svolse il 30 ottobre 1995 la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al Maestro Riccardo Muti, grande interprete della musica spontiniana e benefattore delle Opere Pie Spontini. Incontro con la guida e visita del museo Federico II nello storico Palazzo Ghislieri. Il percorso espositivo comprende sedici sale tematiche articolate in installazioni interattive, animazioni tridimensionali e contenuti multimediali con ricostruzioni architettoniche e sartoriali delle battaglie federiciane che hanno segnato un’epoca. Pranzo in ristorante e trasferimento a Montelupone. Visita alla EKO MUSIC GROUP, storica casa produttrice di chitarre recanatese, fondata nel 1959 dal genio Oliviero Pigini. Quando negli anni ’60 ci fu un forte fermento del Rock n’ Roll proveniente dall’America, l’azienda cominciò a produrre strumenti musicali per band italiane famose all’epoca (i Nomadi, i Rokes, New Dada ed Edoardo Bennato) ed il successo non tardò a diffondersi in tutto il mondo. L’azienda comprende anche il Museo della Chitarra "Oliviero Pigini", inaugurato nel 2004. Al termine della visita rientro a Jesi, cena e pernottamento.

3° Giorno

Jesi - Pesaro - Jesi

Prima colazione in hotel e trasferimento a Pesaro. Visita guidata della Casa Natale di Gioacchino Rossini. In questa abitazione, nacque il famoso compositore e ad oggi l’offerta espositiva comprende una sala audio e video e materiale grafico digitalizzato (spartiti autografi di opere e lettere consultabili su touch screen lungo il percorso). A seguire visita guidata del Teatro Rossini, inaugurato come “Teatro del Sole” nel 1637. La struttura è tipica del “teatro all’italiana” ed è in stile neoclassico a ferro di cavallo con quattro ordini di palchi. Nel corso dell’anno vengono organizzate rassegne liriche e concerti come il rinomato Rossini Opera Festival, il calendario della stagione teatrale e concertistica, ed infine il Festival Nazionale d’Arte Drammatica. Al termine, pranzo in ristorante e visita del museo delle moto “Benelli”, sede storica dell’azienda metal meccanica che ha contribuito a scrivere la storia della città, dove sono oggi in esposizione permanente 150 motociclette Benelli e MotoBi: dai primi modelli degli anni venti fino all’attuale produzione. In serata rientro in hotel a Jesi, cena e pernottamento.

4° Giorno

Jesi - Fabriano

Prima colazione in hotel e trasferimento a Fabriano. Visita al Museo del Pianoforte storico e del Suono, una nuovissima struttura allestita presso il Complesso Monumentale di San Benedetto a Fabriano. Il complesso espone 28 pianoforti storici che coprono uno spazio temporale che va dalla fine del Settecento ai primi del Novecento e che costituiscono la Collezione “Claudio Veneri”: un incontro ravvicinato con le opere di Bach, Mozart, Beethoven, Chopin, Debussy e Ravel e con gli strumenti originali su cui hanno composto ed eseguito i loro brani più famosi. La visita guidata al Museo sarà condotta da un Pianista Concertista che racconterà la storia dei 300 anni del Pianoforte e della Musica, spiega ed esegue "dal vivo" i loro brani più rappresentativi. N.B. Dalla domenica al venerdì, si effettuano solo visite per gruppi su prenotazione. Sabato accesso anche a singoli visitatori ad orari prefissati. A seguire pranzo in ristorante e rientro nei luoghi d’origine.

Incluso nel prezzo

Pernottamenti in Hotel 3-4* con sistemazione in camera doppia e trattamento di pernottamento e prima colazione Visite guidate e pasti come da programma Assicurazione sanitaria

Non incluso nel prezzo

Trasferimenti (su richiesta) Ingressi Mance Assistente di viaggio (su richiesta) Extra e quanto non espressamente indicato nel programma Assicurazione annullamento viaggio Quota di iscrizione per viaggi individuali €45 per persona; per gruppi (minimo 6 partecipanti) €25
















Mappa dell'itinerario

Punti di interesse

Casa Rossini

Teatro Rossini

Museo Federico II "Stupor Mundi"

Museo Internazionale della Fisarmonica

Teatro Giovanni Battista Pergolesi

Museo del Pianoforte storico e del Suono